Sportmentale per l’Equitazione

Così come negli altri sport, anche nell’equitazione, l’atteggiamento mentale è fondamentale.

Ma qui c’è un fattore importante in più: non solo il cavaliere deve adottare il suo migliore atteggiamento mentale, ma anche deve riuscire a creare la giusta sintonia con il cavallo che si appresta a cavalcare.

Il cavallo è un animale magnifico, nobile e molto sensibile, e proprio grazie a questa sua sensibilità, percepisce benissimo lo stato d’animo del cavaliere e tende a sintonizzarsi con questo.

E quindi se il cavaliere è teso o nervoso, anche il cavallo tenderà ad innervosirsi a sua volta.

Tensione, mancanza di concentrazione, nervosismo, stress pre-gara, ansia da prestazione, ansia da galoppo, paura di cadere, paura di ferirsi (o che il cavallo si ferisca), etc … nel cavaliere, sono interferenze che possono mettere in seria discussione la performance della coppia cavallo-cavaliere.

In molti casi, una possibile soluzione può essere concretizzata con un programma di allenamento mentale per quei cavalieri che desiderano esprimere al meglio calma, sicurezza o altre risorse, indispensabili a creare la giusta sintonia con il cavallo e a realizzare un risultato ottimale.

Da alcuni mesi avevo paura di andare al galoppo, pur fidandomi del mio cavallo.
Mi avevano detto che più avrei cavalcato e più velocemente mi sarei liberata di questa paura senza senso: in realtà più cavalcavo e più la mia ansia da galoppo cresceva. Francesco mi ha seguito al telefono e mi ha insegnato una tecnica che mi ha reso libera di godermi finalmente questa mia passione per i cavalli.”

Chiara L.

Il dolore per la perdita del mio cavallo mi aveva totalmente privato del divertimento. Avevo paura di affezionarmi di nuovo ad un cavallo. Dopo 3 telefonate con Francesco, ora il ricordo del mio Rex non mi fa più soffrire e sto ricominciando a cavalcare. Grazie di cuore!”
Barbara N.

“Amo saltare ad ostacoli ed ero arrivata a saltare anche 90/100.
Ma dopo aver assistito alla caduta con frattura di una mia conoscente, non riuscivo più a realizzare neanche la metà di quel risultato. Avevo la sensazione di aver perso tutta la mia esperienza e l’intesa con il mio cavallo. Grazie al coaching con Francesco, ho recuperato la sicurezza di una volta ed anche i risultati sono più regolari.
Il fatto di essere più calma e sicura quando monto mi ha anche permesso di ritrovare la giusta armonia con il mio cavallo.
E’ un’emozione meravigliosa!”
Paola V.

contattami o lascia un commento qui sotto

Questa voce è stata pubblicata in Equitazione, Mente e Sport e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Sportmentale per l’Equitazione

  1. Paola scrive:

    Ciao,
    bello il nuovo formato del tuo sito.
    A distanza di quasi due anni continuo a praticare la routine di allenamento mentale con l’EFT che mi insegnasti. La faccio prima e dopo un allenamento o una competizione. E’ tempo speso bene perché i risultati continuano a stupirmi.
    Allora, quando mi dicesti che facendola su di me avrebbe funzionato anche nel rendere più tranquillo il mio cavallo, sinceramente ero un po’ scettica. Decisi comunque di applicarla con impegno e con mente aperta, e devo dire che funziona. Il cavallo è effettivamente più tranquillo. Forse perché quando lo cavalco, mi sento come se fossimo un unico essere.

    Ciao e grazie ancora.

    • Francesco Pattarello scrive:

      Ciao Paola,
      hai detto giusto, con impegno e con mente aperta.
      Io credo che con questi ingredienti si possa realizzare qualunque obiettivo, specie se si è motivati a farlo.
      La tecnica di cui parli funziona anche se non ci credi al 100%.
      E’ sufficiente avere un po’ di costanza nell’ applicarla in modo regolare e nel notarne i risultati, specie quando questi arrivano in modo graduale.
      Continua a seguirci e lascia ancora i tuoi commenti nel blog.
      A presto e buon divertimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *