Funziona!

In questa pagina diamo voce a chi ha già provato Sportmentale, mediante sessioni telefoniche o attraverso i Manuali.

Grazie a tutti coloro che hanno condiviso la propria esperienza.

Golf

Ciao Francesco,volevo solo dirti che la tecnica di allenamento mentale che mi ha aiutato a migliorarmi nel golf, mi sta ora permettendo di gestire un periodo particolarmente impegnativo nel lavoro. Come dirigente in un istituto bancario mi trovo infatti a dover affrontare situazioni particolarmente critiche ed in un momento come questo è fondamentale prendere decisioni con lucidità, mantenendo la calma e la concentrazione. Grazie.
Franco M.

“Funziona!
Dopo due mesi di coaching, in tutto 6 telefonate, fatte alla fine dell’anno scorso con Francesco, quest’anno sto giocando il mio gioco migliore dopo 4 anni. Grazie.”
Salvatore I.

“Non ero soddisfatto del mio gioco.
Poi, qualche mese fa, la mia fidanzata mi ha fatto una sorpresa regalandomi il programma base di allenamento mentale di Francesco. All’inizio ero un po’ titubante perché era una possibilità che non avevo ancora considerato. Forse perché ero convinto che l’allenamento mentale potesse servire più ai professionisti che a giocatori come me, che  voglio sopratutto divertirmi, ma anche vincere.
Ho dovuto ricredermi.
Nel giro di qualche settimana questo programma si è rivelato il miglior regalo che potessero farmi.
Ora mi diverto di più, sono soddisfatto dei risultati, sto migliorando il mio handicap e sono anche più rilassato quando esco dal club.
Un grazie alla mia fidanzata e a Francesco.”
Alberto V.

“Francesco mi ha insegnato una semplice routine di allenamento mentale che solitamente applico prima di andare al club. E’ rapida ed efficace e mi permette di giocare al mio meglio.
Grazie.”
Silvano P.

Avevo addirittura paura a giocare su certi percorsi:
dati i precedenti di gioco disastrosi, solo a pensarci mi creava tensione ed ansia.
Dopo un programma di allenamento mentale con Francesco Pattarello ho eliminato alcuni tic nervosi che avevo e che rendevano deludente il mio gioco.
‘Yips’ è una parola che mi terrorizzava solo a pronunciarla.”
Paolo D.


“Ho imparato una tecnica estremamente semplice che uso quando mi sento teso o perdo concentrazione. Dopo anni, sono sceso sotto la soglia psicologica dei 100 colpi e ora sono regolare sui 90. E questo dopo poche telefonate di coaching.
Ed ora sono consapevole di poter fare molto meglio: è cambiato il mio atteggiamento e la fiducia in quello che posso fare come giocatore di golf. Ora vedo la soglia degli 80 molto più vicina per me.
Francesco, se permetti, ti suggerisco di fare anche la versione in inglese del tuo sito perché molti miei connazionali giocatori di golf hanno bisogno di coaching, ma se non capiscono l’italiano, come fanno a trovarti?”
John L. [UK]  [traduzione dall’inglese di F. Pattarello]


“Mi innervosivano i commenti che i miei compagni facevano sul mio gioco. A dire il vero mi innervosiva il fatto di essere osservata mentre giocavo. Mi sentivo come se tutto il club stesse lì a guardare me (e a ridere dei miei errori).
Ora in campo sono molto più calma e concentrata: ci siamo solo io e la mia voglia di giocare e di divertirmi.
Francesco mi ha seguito in modo paziente e costruttivo e le poche ore trascorse con lui sul putting green si sono rivelate estremamente efficaci per migliorare il mio putt.
Ho superato la tensione che iniziava prima del gioco e mi disturbava per tutto il percorso.
Grazie ancora.”
Marta B.


“Consulenze telefoniche?!
Ero restio a fare consulenze telefoniche specie con qualcuno che non conoscevo di persona, ma poi mi sono ricreduto. Ed ho risparmiato parecchio tempo. E’ rassicurante il solo sapere che esiste qualcuno da poter chiamare in caso di necessità.
In realtà, dopo il programma di base, non ho più avuto bisogno di Francesco.
E nel gioco? Non ero mai sceso sotto gli 80 nel percorso del mio circolo: ora sta diventando un’abitudine. Fantastico.”
Stefano G.


“Come principiante avevo delle fasi alterne in cui frustrazione e rabbia mi toglievano la motivazione ad allenarmi o ad andare a lezione dal maestro nonostante ne avessi bisogno:  ma negli ultimi sei mesi, dopo l’allenamento mentale con Francesco Pattarello, la mia crescita è stata più regolare e costante.
Ora mi sento sicuro di poter gestire le situazioni critiche e demotivanti, spesso inevitabili per il mio livello di gioco.
E dire che abbiamo comunicato solo per telefono!
E infine sono più concentrato anche con gli esami universitari.”

Francesco V.

“Amo il golf e mi piace vincere perché sono una persona competitiva, in tutto quello che faccio.
Ma fino a pochi mesi fa non riuscivo a schiodarmi da quella situazione frustrante: mi bastava un errore per rovinarmi buona parte del gioco.
E più sbagliavo, più mi innervosivo e meno vincevo. Era un circolo vizioso. Le avevo provate tutte. Ho letto un paio di libri di psicologia dello sport, sono stato seguito da uno  psicologo dello sport, ho lavorato con diversi istruttori…
E quanto mi è costato in termini di denaro, ma soprattutto di tempo; e senza miglioramenti significativi.
Stavo decidendo di dare via il mio set di mazze e lasciare perdere il golf.
Confesso che la tecnica di allenamento mentale di Francesco inizialmente mi ha fatto ridere, perché effettivamente è divertente, all’inizio (e ne ho provate!); e mi sembrava pure troppo semplice per farmi uscire da una situazione che mi tormentava da ormai troppo tempo.

Ma ciò che conta non è la tecnica in se, ma il risultato, e ho voluto provare.
I risultati sono arrivati prima di quanto sperassi.
Dopo qualche incontro con Francesco, ho imparato a eliminare velocemente quelle situazioni di nervosismo che mi portavo sul campo per tutta la durata del gioco e che mi impedivano di giocare come volevo.
E’ stato come liberarmi di un peso. Ora mi sento più leggero già dall’inizio e sono più concentrato sul gioco. Le giornate ‘si’ sono sempre più frequenti. Mi diverto di più. Vinco di più.
I miei compagni di gioco si stanno chiedendo come ho fatto a migliorare in così poco tempo [..]. Ma almeno per ora, Francesco, pur autorizzandoti a inserire questa mia sul tuo sito internet (ma per cortesia metti solo l’iniziale del cognome), mi perdonerai se mantengo il segreto e non faccio il passaparola come giustamente ti meriteresti.
Amo vincere e voglio godermi questo momento di gloria ancora per un po’ di tempo.
Grazie”
Franco B.

“Quando ho provato la tecnica di Francesco ero un po’ scettico:
è così
diversa da altre tecniche che mi avevano proposto in passato.
Continuavo a ripetermi che non poteva essere così semplice.
Mi sbagliavo.
Non solo è semplice, ma funziona, eliminando quella tensione prima di alcuni tiri o prima di entrare in campo.
Risultato: il gioco fluisce in modo più naturale, i tiri migliori arrivano come se avessi il pilota automatico.
Anche le ore passate sul lavoro (ho un’ azienda con tutte le incombenze che comporta) sono molto meno faticose e stressanti.
Grazie.
Mi chiedo come potrebbe essere ora il mio gioco se ti avessi conosciuto prima!”
Simone G.

Manuale di Allenamento Mentale per il Golf

binderlayingopen_550x634-7Ciao Francesco, ti confesso che ero piuttosto scettico sul fatto che un libro [Manuale di allenamento mentale per il Golf] potesse aiutarmi a migliorare la mia performance.
Al momento ho
applicato la tecnica descritta al nervosismo che avevo in campo.
Ora sono decisamente
più tranquillo e mi diverto di più. Anche il mio score sta migliorando. Ti terrò aggiornato perché, dopo quel periodo critico avuto in passato, ora
vedo la strada in discesa. Grazie
Mauro M.

Le scrivo questa email a quest’ora, perché anche se è tardi,
sono troppo eccitato. Ci ho messo un po’ di tempo a capire la filosofia del suo
metodo, ero convinto che fosse troppo semplice per poter funzionare.
Ma questo è per me ormai irrilevante perché già da un mese il mio swing va come dovrebbe andare.
Soprattutto non c’è più quella paura di perderlo e non ritrovarlo più, che era alla base della mia cattiva performance.
Inoltre  mi accorgo che posso fare ancora meglio. Se ne sono accorti anche altri giocatori: qualcuno di loro mi ha soprannominato “macchina da swing!” Cosa inimmaginabile per me appena qualche mese fa. Grazie a lei e al Manuale
Stefano R.

Tennis

“Da mesi avevo serie difficoltà a mantenere la concentrazione. Fin troppo spesso mi bastava un paio di errori in sequenza ravvicinata per deconcentrarmi e perdere il vantaggio, spesso notevole, sull’avversario. E perdere la concentrazione per me significava il più delle volte perdere il set, molte volte anche l’incontro, e spesso con giocatori tecnicamente meno preparati di me. Una rabbia!
Demotivazione e nervosismo, quasi totalmente assenti in allenamento, comparivano in torneo e mi impedivano di giocare come sapevo di poter
fare.
Ho risolto con 4 sessioni di allenamento mentale telefonico con Francesco Pattarello.
Sono tornato a giocare con la  giusta concentrazione e a dare il meglio di me.”

Federico S.

“Avevo grossi problemi a mantenere il mio livello di gioco, specie nei momenti critici. Non riuscivo a tenere lontani dal campo i miei problemi di lavoro e questo aveva un effetto devastante sulla mia concentrazione e sui risultati.
Insomma invece che portarmi sul lavoro le emozioni piacevoli del tennis, mi portavo in campo lo stress della professione.
Fortunatamente adesso riesco a riderci sopra: le sessioni di Sportmentale mi hanno aiutato a ‘sentire’ in me il mio livello di gioco, e questo mi sta dando maggiore regolarità e costanza con le capacità tecniche che ho ma che prima non riuscivo a esprimere al meglio, sopratutto nei tornei.
Ora che ho consolidato questo livello di gioco mi sento maggiormente motivato a migliorare ulteriormente la mia tecnica perché, per la prima volta dopo anni, sento che posso fare ancora meglio.
Grazie. Lo raccomando.
PS: mi sono accorto anche che certi problemi di lavoro tendevo a ingrandirli con il mio atteggiamento negativo, ma ora li affronto con più calma e concentrazione ed è diventato più facile risolverli. Sportmentale è utile anche fuori dal campo di gioco ”
Luigi P.

Biliardo

binderlayingopen_550x634-8Finalmente ho scoperto come evitare che la gara sia un problema, che anzia-stress-nervosismo compromettano il risultato finale.
Con l’aiuto del Manuale di allenamento mentale, la gara – partita, la vivo bene riuscendo a capire cosa mi crea fastidio e con l’allenamento riesco ad affrontare ed eliminare il fastidio.
Complimenti a Francesco.
Giuseppe V.

Erano diversi anni che tentavo di passare in prima categoria, ma pur avendo delle buone capacità tecniche, il risultato mi sfuggiva. Quest’anno, dopo aver lavorato al telefono con Francesco, ho capito che il mio era un limite mentale. Il metodo Sportmentale mi ha permesso di superarlo e di ottenere le soddisfazioni che desideravo da tanto tempo. Grazie.
Roberto S.

Equitazione

“Amo saltare ad ostacoli ed ero arrivata a saltare anche 90/100.
Ma dopo aver assistito alla caduta con frattura di una mia conoscente, non riuscivo più a realizzare neanche la metà di quel risultato. Avevo la sensazione di aver perso tutta la mia esperienza e l’intesa con il mio cavallo.
Grazie al coaching con Francesco, ho recuperato la sicurezza di una volta ed anche i risultati sono più regolari.

Il fatto di essere più calma e sicura quando monto mi ha anche permesso di ritrovare la giusta armonia con il mio cavallo.
E’ un’emozione meravigliosa!”
Paola V.

Da alcuni mesi avevo paura di andare al galoppo, pur fidandomi del mio cavallo.
Mi avevano detto che più avrei cavalcato e più velocemente mi sarei liberata di questa paura senza senso: in realtà più cavalcavo e più la mia ansia da galoppo cresceva. Francesco mi ha seguito al telefono e mi ha insegnato una tecnica che mi ha reso libera di godermi finalmente questa mia passione per i cavalli.”
Chiara L.

Non era disponibile l’ebook per l’Equitazione (il mio sport), allora ho acquistato quello per il Golf [Manuale di allenamento mentale per il Golf] ed ho messo in pratica alcune tecniche qui descritte per eliminare le tensioni ed il nervosismo presenti in gara. Ora sono più tranquillo io ed è più tranquillo anche il mio cavallo. La gare vanno meglio, so bene c’è ancora del lavoro da fare, ma sono più fiducioso perchè ora ho un metodo per gestire l’emotività in competizione.
Roberto T.

 

Tiro con l’arco

 


“Lo stress davanti al bersaglio era diventato insostenibile.
Target panic!
L’ho superato con una sessione telefonica di coaching di un’ora.
Un sollievo.”
Marcello C.


Musica

 

Da un po’ di tempo prima di un’esibizione ero tesa e nervosa … proprio come una corda di violino!
In quei momenti tutta la mia esperienza e la mia preparazione come violinista sembravano svanire come neve al sole.
Ora, dopo qualche sessione di allenamento mentale, riesco facilmente ad essere calma e concentrata.
La tremarella che provavo prima di suonare davanti al pubblico è ora solo un vecchio ricordo, perché è come se si fosse trasformata nell’energia unica che fluisce dal mio strumento.
Grazie mille a Francesco.

Maria S.


Sportmentale
in azienda

[…] abbiamo appena acquisito una grossa commessa dalla [azienda estera].
ll lavoro fatto con te in azienda è stato un ottimo investimento.
Le tecniche di sportmentale funzionano bene anche per migliorare le performance lavorative. Da quando, 8 mesi fa, abbiamo fatto quelle sessioni in azienda, ora il mio gruppo, anzi, la mia ‘squadra’, lavora con più determinazione, efficacia e soddisfazione;  i risultati di fatturato sono migliorati […]
Siamo più forti come ‘squadra’, si lavora meglio a tutti i livelli, e, dulcis in fundo, io ho più tempo per giocare a golf!

 

aggiornamento da Simone G.


Parlare in pubblico

Sono un imprenditore che sviluppa prodotti e soluzioni innovative e spesso sono invitato a parlare delle mie applicazioni ad una platea di industriali. Non era mai stato per me un problema parlare in pubblico fino a quando, ad un convegno, a causa di una serie di imprevisti, sono rimasto così “traumatizzato” che da quel momento il solo pensiero della platea mi creava ansia. Grazie a Francesco ho vinto le mie paure e adesso sono tornato a parlare in pubblico con tranquillità e serenità.
Grazie Francesco.
Stefano F.

[…] Ho un’ottima conoscenza dei prodotti e riesco creare relazioni di fiducia e rispetto con collaboratori e clienti.
Ma parlare in pubblico? Una vera tortura! Facevo di tutto pur di evitarlo.
E quando non potevo evitarlo, fare una presentazione in pubblico era per me uno stress notevole.
Ero anche consapevole che finora le mie scelte professionali e le mie opportunità di carriera erano state condizionate dal voler evitare questo stress a qualsiasi  costo.
Poi il mio nuovo capo, che gioca a golf, mi ha raccomandato Sportmentale.
Grazie a Francesco, ho imparato una tecnica che mi permette di essere a mio agio, calmo e sicuro di me quando faccio una presentazione.
Ora, quando parlo in pubblico, riesco addirittura a divertirmi e a dare il meglio. creando la giusta sintonia con le persone che mi ascoltano.
Lo consiglio.

Luca M.

continua ……

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *